Rimani sempre aggiornato! Seguimi sui social!👍

In questo articolo parleremo dei possibili esercizi da effettuare a casa per eliminare la tensione mandibolare andando a lavorare sui muscoli della masticazione. La tensione dei muscoli masticatori è generalmente presente in persone che soffrono di:

  • Problemi di occlusione dentale (malocclusioni);
  • Parafunzioni come il bruxismo, serramento e digrignamento;
  • Eccessivo stress.

Tutte queste situazioni possono creare una attivazione abnorme ed incontrollata dei muscoli masticatori creando un’eccessiva tensione muscolare che potrebbe portare a malesseri come:

  • Dolore all’articolazione temporo mandibolare;
  • Cervicalgia (dolore cervicale);
  • Cefalea muscolo tensiva.

Dolore faccia

Prendendo dal presupposto che, bisogna rivolgersi ad un professionista per tali problematiche, vedi odontoiatra, osteopata, logopedista o fisioterapista, in questo breve articolo descriveremo e faremo vedere l’esecuzione di alcuni esercizi che avranno lo scopo di lavorare sia sulla muscolatura masticatoria e alleviare i dolori dell’articolazione temporo mandibolare..

Tensione mandibolare: quali muscoli bisogna trattare

Come sappiamo, l’atto della masticazione, è garantito dall’attivazione di muscoli di differenti tipologie. Oggi ci soffermiamo principalmente sui muscoli di chiusura rappresentati dal muscolo temporale, masseterepterigoideo interno ed esterno.

E’ molto importante individuare la corretta posizione di questi muscoli.

Tensione mandibolare

Come individuare il muscolo massetere

A differenza dello pterigoideo interno e dello pterigoideo esterno, il massetere e il temporale, possono essere valutati e individuati da una presa esterna. Basterà posizionarsi in prossimità di tali muscoli e far serrare leggermente la bocca. Tale movimento è garantito dalla contrazione di tali muscoli che risulteranno maggiormente palpabili.

In questo articolo NON faremo vedere il trattamento miotensivo del muscolo pterigoideo esterno, poichè complicato da individuare e da trattare autonomamente.

Muscolo pterigoideo laterale o esterno

Muscolo pterigoideo esterno.

By Anatomography – Anatomography (configuration page of this image[1], CC BY-SA 2.1 jp, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=20914339

By Anatomography – Anatomography( configuration page of this image[1], CC BY-SA 2.1 jp, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=20910061

By Anatomography – Anatomography( configuration page of this image[1], CC BY-SA 2.1 jp, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=20910061

Possiamo trattare la muscolatura masticatoria sia da seduti che in decubito supino. Consiglio il trattamento da seduti, possibilmente, davanti ad uno specchio e nei casi in cui dovrete effettuare le manovre in prima persona. Viceversa, qualora ci fosse una persona ad eseguire tali manovre, vi consiglio di eseguire le manovre in decubito supino.

Trattamento del muscolo massetere (presa esterna)

Posizioniamo le nostre mani (i polpastrelli), tra le due arcate dentali appena davanti al ramo ascendente della mandibola. Il serramento della bocca del paziente ci permetterà di individuare correttamente il massetere.

Oppure, posizionando le mani tra le due arcate, possiamo farle scivolare verso le nostre orecchie. Durante questo movimento, saremo frenati dalla presenza di una struttura più densa, ovvero il muscolo massetere.

Una volta trovato il muscolo possiamo fare una leggera pressione, immaginate di avvicinare tra loro le dita delle vostre mani e iniziate a fare dei movimenti circolari. (importante, durante il massaggio miotensivo, i denti non devono essere più a contatto tra loro, la bocca deve essere rilassata).

<<Guarda il video dove viene riportata la presa esterna del muscolo massetere>>

Trattamento del muscolo massetere (presa intrabuccale)

Possiamo trattare il muscolo anche in maniera intraorale. Es. massetere destro. Posizioniamo la mano destra sulla porzione esterna e inseriamo il dito della mano sinistra tra la guancia destra e i denti. Dobbiamo direzionare il dito sinistro verso la mano destra. Qui terremo la mano destra ferma, in contrapposizione al dito sinistro che effettuerà movimenti circolari.

<<Guarda il video dove viene riportata la presa interna del muscolo massetere>>

Trattamento del muscolo temporale

Anatomicamente il muscolo temporale è composto da tre porzioni: posteriore, intermedio, anteriore. L’occlusione dentale viene garantita maggiormente dalla contrazione della porzione anteriore e intermedia, ciò non toglie che sia comunque fondamentale rilassare tutte e tre le porzioni. Le mani devo essere posizionate sulla porzione temporale ovvero sulle tempie, possiamo aiutarci serrando bocca così da prendere contatto e individuare correttamente il muscolo. Dopo averlo individuato, massaggiamolo facendo dei movimenti circolari.

Importate, durante la manovra, bisogna rilassare la bocca, non rimanere in occlusione dentale.

<<Guarda il video dove viene riportato trattamento del muscolo temporale>>

Trattamento del muscolo pterigoideo interno

Per lo pterigoideo interno, sarebbe meglio un trattamento intrabuccale. Ma per i non addetti ai lavori, è possibile inserire leggermente le dita sotto l’angolo della mandibola, ovviamente la presa deve essere esterna, e massaggiare leggermente in questo caso tramite movimenti longitudinali (avanti e dietro).

<<Guarda il video dove viene riportato trattamento del muscolo pterigoideo interno>>

Soffri di dolori ai muscoli della masticazione?

Hai delle domande da pormi?

📌Tensione mandibolare?
📌Dolore ai muscoli della masticazione?
📌Di mattina ti svegli con i muscoli masticatori in tensione?
📌Al risveglio hai difficoltà ad aprire la bocca?

Il contatto è gratuito e senza impegno!

👇Compila il modulo sottostante!👇

Consenso trattamento dati personali

Ricezione aggiornamenti

12 + 9 =

Chiama il

Apertura studio

Lunedì-Sabato 9am-19pm.

Email

info@ostopatiaterranova.it

Via Mattio Franco 10, 14015 San Damiano d’Asti a 15 km da Asti.

Domande? Lascia un commento

Pin It on Pinterest

Share This