TIPOLOGIE DI TRATTAMENTO OSTEOPATICO

Prima di proseguire bisogna precisare che l’osteopatia, essendo una disciplina olistica, valuta la persona nella sua globalità. Per questa ragione ogni trattamento è personalizzato e nessun trattamento si limiterà alla esecuzione di un’unica tipologia, bensì sarà un mix. L’individuo sarà valutato e trattato dal punto di vista strutturale, viscerale e craniosacrale.

Trattamento osteopatico

Osteopatia strutturale

L’osteopatia strutturale o per meglio dire le tecniche strutturali, sono tecniche che si rivolgono a muscoli, ossa e articolazioni. Esse si suddividono in tecniche dirette, riarticolatorie e ad energia muscolare.

Sono tutte tecniche che vanno ad agire direttamente o indirettamente sull’articolazione presa in esame correggendo la posizione delle strutture ossee che creano una determinata articolazione. Non sono tecniche traumatiche, esse vengono eseguite nel pieno rispetto degli assi di movimento delle articolazioni prese in esame e trattate. Oltre al riposizionamento meccanico dell’articolazione, tali tecniche hanno anche un’azione sulle terminazioni nervose di riferimenti dell’articolazione stessa.

 

L’osteopatia viscerale  o per meglio dire le tecniche viscerali, sono tecniche con lo scopo di ristabilire la corretta mobilità e motilità dell’organo preso in esame. A volte gli organi presentano restrizioni (limitazioni) di mobilità dovute ad infiammazione, stress, aderenze (cicatrici), alterazione delle pressioni. Inoltre per la stretta relazione organo/struttura, spesso il mal funzionamento di una può ripercuotersi sull’altra e viceversa (Vedi i principi dell’osteopatia). Lo scopo è quello di stimolare la corretta funzione dell’organo qualunque essa sia: digestione, assorbimento, espulsione.

Es. Il dolore alla spalla può non essere legato ad un problema alla spalla in sé ma ad una non corretta mobilità degli organi toracici o addominali che si ripercuote, attraverso tensioni, indirettamente sulla libertà di movimento della spalla stessa.

Osteopatia viscerale

Osteopatia cranio sacrale

L’osteopatia cranio sacrale o per meglio dire le tecniche cranio sacrali, sono tecniche che agiscono sul movimento e rapporti delle ossa craniche. Tali tecniche non hanno soltanto una funzione puramente meccanica, ma vanno ad agire anche sul sistema nervoso, sulle meningi e sulla circolazione del liquor o liquido cefalorachidiano. Sono usate principalmente per valutare e ristabilire la corretta vitalità dell’individuo, così da permettergli una corretta risposta nei confronti degli ostacoli presenti sia nell’ambiente esterno che interno.

L’osteopata, attraverso la sua esperienza e le sue valutazioni andrà ad agire sul cranio togliendo le tensioni presenti così da permettere all’organismo di attivare nel miglior modo possibile i propri meccanismi fisiologici (regolazione, equilibrio, autoguarigione).

Pin It on Pinterest

Share This