Rimani sempre aggiornato! Seguimi sui social!👍

L’ernia iatale è una patologia molto comune, riscontrabile su più del 10% della popolazione mondiale e rappresenta circa il 90% di tutte le ernie. Si parla di ernia dello iato esofageo quando una prozione di stomaco si porta, ernia, in esofago e nella maggioranza delle volte è del tutto asintomatica.

Ernia iatale da scivolamento

By BruceBlaus – Own work, CC BY-SA 4.0.

Fontehttps://commons.wikimedia.org/

Tipologie di ernia iatale

Si può presentare in tre differenti modi:

  • Ernia iatale da scivolamento. Questa è la tipologia più comune. Si presenta in più del 90%. Si chiama da scivolamento perchè la giunzione stomaco-esofago si trova in torace. Questa tipologia spesso presenta reflusso gastroesofageo;

Ernia iatale

By Mysid – Self-made in Inkscape, based on File:Hiatus hernia.PNG. CC0.

Fontehttps://commons.wikimedia.org/

  • Ernia iatale da rotolamento o paraesofagea. In questo caso la giunzione esofago-stomaco rimane in sede, è la parte del fondo dello stomaco che ernia in torace. E’ la meno frequente e la più pericolosa che trova risoluzione con l’intervento chirurgico;

Ernia iatale paraesofagea

By Mysid – Self-made in Inkscape, based on File:Hiatus hernia.PNG. CC0.

Fontehttps://commons.wikimedia.org/

  • Ernia iatale mista. Molto rara, sia la giunzione esofago-stomaco che il fondo dello stomaco si trovano in torace.

Possibili cause

Attualmente non si riesce a dare una causa specifica all’insorgenza dell’ernia iatale. Essa può derivare da differenti cause:

  • Fumo;
  • Uso di vestiti troppo stretti in vita;
  • Iato esofageo non tonico;
  • Sovrappeso;
  • Gravidanza;
  • Eccessiva pressione addominale.

Osteopatia ed ernia iatale

Tengo a precisare che l’osteopatia risulta essere efficace nel trattamento dell’ernia iatale da scivolamento e non da rotolamento che è di pertinenza chirurgica.

Tolte le cause da danno strutturale, quindi cause derivanti da patologie, infatti spesso i pazienti si presentano dall’osteopata dopo aver effettuato tutti gli esami diagnostici, l’ernia iatale può essere trattata:

  • A livello viscerale: si vanno a trattare i visceri addominali che risultano essere implicati direttamente (stomaco) o indirettamente;
  • A livello strutturale: andando a valutare le strutture che risultano essere collegate all’ernia come il tratto cervicale, dal quale origina il nervo che va ad innervare il diaframma, le vertebre toraciche di riferimento per lo stomaco;
  • Meccanicamente: a volte una cattiva postura o una respirazione non del tutto adeguata, possono portare all’insorgenza di fastidi, bruciori di stomaco. Una rieducazione della respirazione potrebbe giovare alla risoluzione della sintomatologia.

E’ importante specificare che l’osteopatia non cura l’ernia iatale, non fa rientrare la porzione che si trova dislocata, l’osteopatia cerca di ristabilire un corretto equilibrio tra le strutture viscerali, nervose e strutturali così da limitarne la sintomatologia.

Se hai bruciore di stomaco, ti consiglio di visualizzare questo articolo. Bruciore di stomaco

Pensi di soffrire di ernia iatale?

Scrivimi ed esponimi il tuo problema!

Il contatto è gratuito e senza impegno. Possiamo valutare insieme le possibili soluzioni e se l’osteopatia può essere la soluzione al tuo problema! 

👇Compila il modulo sottostante!👇

Dove?

Consenso trattamento dati personali

Ricezione aggiornamenti

12 + 5 =

Chiama il:

Apertura studio

Lunedì-Sabato

9am-19pm.

Email:

info@osteopatiaterranova.it

Via G. Mattio Franco 10, 14015 San Damiano d’Asti a 15 km da Asti.

Pin It on Pinterest

Share This