Rimani sempre aggiornato! Seguimi sui social!👍

FIBROMIALGIA: DI COSA PARLIAMO?

Chi di voi non ha mai sentito parlare di Fibromialgia? Trattandosi di una malattia che presenta svariati sintomi, prima di parlarvi se possiamo fare qualcosa tramite l’osteopatia, preferisco presentarvi prima la malattia.

La fibromialgia è una sindrome molto invalidante. Essa si presenta nel 4,2% delle donne e nel 1,4% degli uomini. Il termine è attualmente utilizzato per indicare disturbi di tipo:

  • Muscolo-scheletrico;
  • Astenia (affaticamento);
  • Difficoltà di concentrazione;
  • Depressione;
  • Disturbi del sonno;
  • Disturbi dell’umore;
  • Disturbi intestinali;
  • Cefalee;
  • Disturbi dell’apparato urogenitale;
  • Dolori toracici;
  • E molto altro…

Negli ultimi anni la valutazione della sindrome è cambiata e si è notata la comorbilità con cefalea (mal di testa), alcuni studi hanno affermato inoltre il coinvolgimento sia del sistema nervoso centrale che periferico, suggerendo così la presenza di differenti tipologie di sintomi nella fibromialgia (differenti fenotipi).

Osteopatia e fibromialgia

Disturbi che può portare la fibromialgia

Diagnosi della fibromialgia

La presenza delle diverse sfaccettature della sindrome, presentandosi con così tanti sintomi, rende molto difficile la sua diagnosi. Per tale motivo, la diagnosi medica della fibromialgia è prettamente clinica. Infatti non esistono biomarcatori che possano indicare la presenza della malattia. C’è da dire che comunque il suo sintomo principale è il dolore cronico diffuso indice dell’interessamento del sistema nervoso centrale che provoca una ipersensibilizzazione diffusa. Spesso a questo dolore cronico diffuso è presente una costellazione di sintomi associati (vedi i sintomi già citati sopra).

 

Per aiutare il medico a fare diagnosi attualmente viene usato un questionario che valuta i criteri di WPI (indice dolore diffuso) dolorabilità di almeno 11 punti specifici definiti tender points e SSS (scala della gravità dei sintomi). Ovviamente questa non è la sede nella quale parlare riguardo la valutazione della fibromialgia (valutazione riservata al medico). Tale valutazione riesce a differenziare la fibromialgia da qualsiasi altra malattia reumatica.

Terapia medica

Ad oggi la terapia della fibromialgia è “palliativa”, non esistendo un farmaco risolutivo, il suo trattamento farmacologico ha lo scopo di tenere sotto controllo la sintomatologia.

Osteopatia e fibromialgia

In letteratura sono pochissimi gli studi che si occupano della possibile applicazione dell’osteopatia nella fibromialgia. Quello che riporto, riguarda la mia esperienza clinica.

 

Tengo a precisare che l’osteopatia non è da considerarsi una cura alla fibromialgia, ma bisogna vederla come un aiuto alla terapia medica. Essendo una malattia che vede interessato il sistema nervoso centrale, il trattamento osteopatico oltre a valutare la persona nella sua globalità, si concentrerà molto sul riequilibrio della sfera cranio-sacrale. Lo scopo è quello di resettare il sistema nervoso centrale, dandogli la possibilità di riequilibrarsi. Il trattamento osteopatico è risultato essere efficace ma non risolutivo. Lo scopo, come detto precedentemente, è quello di alleviare i sintomi così da migliorare la qualità di vita della persona.

CONTATTAMI PER UNA CONSULENZA GRATUITA

2 + 5 =

SOFFRI DI DOLORI DIFFUSI? CONTATTAMI SENZA IMPEGNO!

Osteopatia e Odontoiatria

Le problematiche del cavo orale possono dipendere da problemi extraorali, da problemi presenti in zone che non sono collegate direttamente con la bocca.

leggi tutto

Text neck

Con Text neck, ci si riferisce al dolore, alla rigidità del collo da posizione mantenuta nel tempo della testa durante la visione del cellulare. Scopri come rimediare…

leggi tutto

Nevralgia

Scopri cos’è la nevralgia e le differenti tipologie. Scopri come puoi porre rimedio ai differenti dolori nervosi attraverso il trattamento osteopatico.

leggi tutto

0 commenti

Pin It on Pinterest

Shares
Share This